icona-master-cronicita

MANAGEMENT INTERPROFESSIONALE
DELLE CRONICITÀ
IN OSPEDALE E SUL TERRITORIO

A.A. 2016/2017

MASTER UNIVERSITARIO DI 1°LIVELLO

REQUISITI D’ACCESSO

Laurea di I livello delle professioni sanitarie e sociali.

Titoli equipollenti ai sensi del D.M. 27.7.2000 e della Legge n.1 dell’8.1.2002 unitamente ad un diploma di scuola media superiore.

Laurea di I livello in psicologia, pedagogia, sociologia, antropologia e in discipline umanistiche.

La selezione del Master interprofessionale della cronicità

avrà luogo a Parma il 24 febbraio2017 ore 11:30

presso l’Aula Biblioteca dell’area chirurgica

del Dipartimento di Medicina e Chirurgia

(interno Ospedale Maggiore, ingresso da via Volturno,
torre delle medicine, 3 piano ala Ovest).

Potranno altresì partecipare alla selezione candidati in possesso di altre lauree triennali o magistrali o equipollenti.

È possibile ammettere uditori.

PROFILO PROFESSIONALE CHE IL CORSO INTENDE FORMARE

Al termine del Master il professionista sarà in grado di sviluppare:

• Effettuare un’analisi della comunità oggetto di indagine, evidenziandone i problemi principali di salute e i relativi problemi assistenziali, con particolare riferimento alla cronicità
• Realizzare il “prendersi cura integrato” della persona dal punto di vista interprofessionale centrato sui problemi bio-psico-sociali della cronicità e le necessità della persona e della famiglia in relazione al grado di autonomia e alla complessità di cura e di care lungo tutto il decorso della malattia secondo il chronic care model, sul territorio e il case/care management in ospedale
• Gestire il processo di cura/care in collaborazione con la persona, la famiglia, la comunità collaborando nell’ambito dell’équipe di cura/care
• Promuovere l’educazione terapeutica della persona, della famiglia e del caregiver
• Pianificare e realizzare interventi informativi, si sostegno ed educativi rivolti ai singoli, alle famiglie e alle comunità, atti a promuovere modificazioni degli stili di vita e migliore aderenza ai piani terapeutici e riabilitativi, utilizzando e valutando diversi metodi di comunicazione;
• Progettare, gestire ed essere garante di un’articolazione integrata di reti in un sistema di servizi che comprendono interventi domiciliari, semiresidenziali e residenziali che spazino da un minimo a un massimo di intensità sanitaria/sociale e che perfezionino modelli di continuità assistenziale;
• Favorire il ruolo partecipato del cittadino e delle associazioni nella gestione del SSN, puntare su modelli organizzativi innovativi e incentrati sull’integrazione per l’ampliamento delle potenzialità dei servizi;
• Garantire la continuità e lo sviluppo del percorso assistenziale per realizzare un’assistenza integrata centrata sulla persona;
• Attivare un sistema di integrazione professionale nella pianificazione delle cure offerte tramite un continuo interscambio delle informazioni che preveda momenti di audit dei risultati ottenuti e degli obiettivi da raggiungere;
• Attuare buone pratiche assistenziali, di natura tecnica, relazionale e psico-sociale tramite l’utilizzo di evidenze scientifiche e collaborare nel realizzare la ricerca scientifica;
• Prendere decisioni e coinvolgere sui principi etici e del codice deontologico.

DESCRIZIONE SINTETICA DEI CONTENUTI

Il Master si articola in 5 moduli:

Il fenomeno della cronicità, il chronical care model, strumenti per la lettura del territorio e per l’individuazione dei bisogni di salute della comunità

L’integrazione intra-ospedaliera, tra ospedale e territorio, intraterritoriale e socio-sanitaria; il lavoro in team multidisciplinari e multiprofessionali

La relazione professionista persone e famiglia; l’educazione della persona e della famiglia, del care giver alla gestione delle problematiche relative alla cronicità in ospedale e sul territorio; la partecipazione del cittadino al progetto di caring; le relazioni interprofessionali

Aspetti giuridici, di responsabilità e etico/deontologici dell’assistenza alla cronicità, inguaribilità, fine vita, in ospedale e sul territorio

L’utilizzo della ricerca per il miglioramento continuo dell’assistenza e per la qualità del servizio erogato

AREA PROJECT WORK

I due project work dell’anno accademico 2015/2016 sono stati:

“La casa della salute e il paziente diabetico: proposte di attività di promozione”

“Management territoriale del paziente con scompenso: medicina pro attiva, professionisti sanitari coinvolti, integrazione ospedale-territorio e sistemi informatici”

MODALITÀ DI FREQUENZA

La frequenza al Corso è obbligatoria (con la possibilità di un 25% totale di assenza). Le lezioni si terranno due giorni a settimana (per un totale di 12 ore a settimana) a settimane alterne (ad eccezione dei mesi di luglio e agosto).
L’impegno della parte teorica sarà di giovedì tutto il giorno e venerdì mattina.

(foto a cura di Elena Alfieri )

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

IL MASTER È COSTITUITO DA DIDATTICA
FRONTALE/INTERATTIVA IN AULA E DA ALTRE ATTIVITÀ.

 

PER LE ALTRE ATTIVITÀ
Sono previsti laboratori (in aula) comprensivi di simulazione, role-playng, visioni di immagini e filmati.
Sono previste anche forme di collaborazione online sul sito e-Learning d’ateneo per i master.

GLI STAGES
Sarà possibile effettuare periodi di stages in strutture ospedaliere che gestiscono la cronicità e l’inguaribilità: lungodegenze, geriatrie, neurologie, centri dialisi e oncologia. Sono previsti stages anche sul territorio in strutture quali case della salute, ospedali di comunità e di cure primarie, centri di salute mentale, reti per cure palliative, assistenza integrata domiciliare, strutture per anziani, strutture per GRACER, strutture per disabili e ambiti pediatrici.

IL PROJECT WORK
Consisterà nella elaborazione di un progetto di ricerca su tematiche attinenti al master, che verrà implementato, concluso e sarà oggetto della discussione della tesi. Il Project Work sarà sviluppato in gruppo e sarà seguito da un tutor esperto di ricerca e si svilupperà per tutto il corso del master.

LA PROVA FINALE
Consiste nella discussione della tesi elaborata in gruppo e che rappresenta l’esposizione dei risultati del progetto di ricerca attivato durante il corso.

immagine_morganizz-didattica

INFORMAZIONI DIDATTICHE

Le informazioni didattiche potranno essere rivolte a:

PRESIDENTE DEL MASTER

Prof. Leopoldo Sarli
Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Tel. 0521 705280
E-mail: leopoldo.sarli@unipr.it

TUTOR DEL MASTER

Dott.Massimo Guasconi

AUSL di Piacenza

E-mail: m.guasconi2@ausl.pc.it

COORDINATORE SCIENTIFICO
DEL MASTER

Dott.ssa Giovanna Artioli
Dipartimento di Scienze Chirurgiche

E-mail: giovanna.artioli@unipr.it

TESTO DA STUDIARE PER ESAME:

Artioli G., Copelli P., Foà C., La Sala R. Valutazione infermieristica della persona assistita. Milano: Poletto Editore

Per ricevere maggiori informazioni generali, compila il form sottostante

no-reply@master-cronicita.it